Ramandolo racconta la storia di vigneti impervi, duro lavoro, passione e sacrifici ed è davvero il prodotto del lavoro di una vita di un uomo. Giovanni Dri ha intuito le potenzialità del Ramandolo come regione vinicola cinquant’anni fa e si è messo a smascherarne le potenzialità. Per trasformare i suoi sogni in realtà, Giovanni ha trasformato il piccolo tratto di terra ereditato in un ripido vigneto di collina: l’ultima regione vinicola dell’Italia nord-orientale. Oggi è una delle cantine più riconosciute del Friuli. Fortemente ancorato alla tradizione ma guardando al futuro, ha trasmesso la stessa passione e tenacia alla sua famiglia che lavora con lui spalla a spalla, sforzandosi di dare sempre il meglio. Oltre al vino Ramandolo in tre versioni, vini rossi di carattere prevalentemente da uve autoctone e un unico vino bianco secco, il Sauvignon. Dal 1987 distilla personalmente le sue vinacce di uva e dal 2002 produce olio extravergine d’oliva dal proprio uliveto di 2000 piante.

Visualizzazione di 2 risultati

Menù