I Romani scoprono un bene prezioso: il cioccolato.
La storia inizia con la prima produzione di cioccolata, collocata negli ambienti delle catacombe di San Callisto, a Roma. Roma è quindi una delle prime capitali al mondo a conoscere il cioccolato in tavolette (fino ad allora infatti, il cioccolato era ancora solo bevanda).
Ad inventare il prodotto, sul finire del XIX secolo, furono i Monaci Trappisti, un ordine di derivazione cistercense che proviene dalla città di Trappes in Francia.
La ricetta del cioccolato trappista venne esportata a Roma da alcuni monaci olandesi. Subito la cioccolata dei frati si distinse per genuinità e qualità, tanto da guadagnare riconoscimenti alla Fiera di Bordeaux nel 1896 e all’esposizione internazionale di Milano del 1906.

Visualizzazione di 5 risultati

Menù