Villa Papiano, i vigneti sopra le nuvole: siamo a Modigliana, sull’Appennino Tosco-Romagnolo, a 500 metri slm, abbiamo 10 ettari a vigna. L’Appennino, il bosco, la vite, la luce, le tracce di un mare antico su un suolo millenario: questa è un’oasi intatta e selvatica per fantasticare sul futuro.

I vini
La nostra prima vendemmia è stata nel 2001. Anno dopo anno abbiamo imparato a conoscere il territorio e affinato un gusto e uno stile nostri, per esprimere le vigne che coltiviamo. Facciamo vini verticali e longevi, che parlano di luce, fiori e sottobosco e riflettono un rango aromatico in cui la salinità diventa la spina dorsale e la struttura sottile

Una storia di confine
Siamo in’oasi naturalistica a ridosso del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, culla della formazione Marnoso Arenacea, roccia madre e madre naturale di terreni poveri, dove il bosco e l’altitudine si sommano agli elementi severi nella semantica della cura di un territorio da preservare. Quella di Villa Papiano è una storia di confine e di viticoltura appenninica: in bilico tra Romagna e Toscana, provincia e città, incastrata in un Appennino primitivo e boscoso, a metà strada tra una matrice naturale antichissima e un sentire attento alle fantastiche possibilità della vite.


Visualizzazione di 7 risultati

Menù